Paris-Brest

Petit Paris-Brest

31/10/10 16:45



Ingredienti e dosi 

Per 300 g di pate a choux (circa 15-20 bignè)

120 g di acqua
50 g di burro
1 pizzico di sale
2 uova
75 g di farina
5 g di burro per la placca

Per la farcitura

200 ml di panna fresca
80 g di zucchero a velo
2 cucchiai di granella di mandorle
2 cucchiai di granella di noci
(la ricetta originale prevede assieme alla panna la presenza della crema pasticcera)


Per la preparazione procedete riponendo in una pentola il burro e l'acqua .
Fate sciogliere il tutto e portate a bollore, cercando di fare in modo di far sciogliere tutto il burro prima che l'acqua raggiunga il bollore, onde evitare che ne evapori eccessivamente!
Togliete la pentola dal fuoco e aggiungete la farina tutta insieme, il sale e il cucchiaino di zucchero , mescolate bene con una frusta e rimettete sul fuoco mescolando sempre e sino a che l'impasto non si stacchi bene dalle pareti della pentola (si forma una palla d'impasto). Riponete in un recipiente e fate riposare 10 minuti.
Aggiungete quindi le uova intere una ad una assicurandovi che all'aggiunta di ogni uovo l'ultimo messo sia stato assorbito bene dall'impasto.
Per fare questa operazione potete usare comodamente un robot da cucina a una velocità media o comunque sufficente all'incorporazione delle uova.
Se non disponete di tale beato marchingegno (come me) non demordete! Olio di gomito e mestolo e le uova si incorporeranno comunque!
A questo punto sta a voi giudicare la necessità, o meno, di incorporare un'altro uovo, o mezzo.
Considerate che la pate a choux dovrà possedere una consistenza cremosa, ovvio non cremosissima.
Se sollevando l'impasto con un cucchiaio esso ricadrà sul fondo senza rimanere a lungo aggrappato al cucchiaio, allora sarà pronto.
Mettete quindi il composto in una tasca da pasticceria utilizzando un beccuccio liscio e su una placca da forno leggermente imburrata, disponete le palline di impasto e dei cerchi che costituiranno la base del vostro dolce. 
La dimensione è approssimativa, in ogni caso cercate di realizzarli il più simili possibile in modo che la cottura risulti uguale per tutti.
Infornate a 220° per 15 min.
Ricordate sempre, vietato usare carta forno!

Per la chantilly classica francese ormai non ci sarà bisogno di dilungarmi...panna fresca, zucchero a velo e bastardella ghiacciata!



Può piacervi anche

13 commenti

  1. Ciao Claudietta! Che delizia...per gli occhi...figuriamoci per il palato!!! Complimenti anche per le ultime ricette che non ho avuto modo di commentare...buona serata! Un bacio!

    RispondiElimina
  2. ma che meraviglia! Ha un aspetto così goloso... già lo immagino sotto i denti, così leggero, dal gusto delicato e profumato... uhm.... buono! buono! buono!!!
    Ciaooooo

    RispondiElimina
  3. Io soffro nel vedere queste foto e poi mi prende un attacco di fame nervosa e comincio ad aprire tutti i mobili, frigo e cassetti in cerca di qualcosa che non c'è...
    ingiusto!
    :))

    Buona domenica di quel che resta
    Barbaraxx

    RispondiElimina
  4. Sei veramente brava!!!!!! Molto portata per la pasticceria ed innamorata di quello che fai!!!!! Applausi!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie ragazze...tutte carinissime come sempre..in effetti si..adoro fare pasticceria!

    RispondiElimina
  6. questa me l'ero già annotata, vista in giro, ma vista da qui è tutta un'altra cosa!..quasi un peccato mangiarla!

    RispondiElimina
  7. Ma il tuo blog è luce per i miei occhi!! Lo adorato appena si è aperta la pagina!! complimenti davvero adesso lo sfoglio meglio!
    ciao Fico&Uva

    RispondiElimina
  8. Ciao Fico e Uva che nick simpatico! grazie mille, e benvenuto/a ! ;)

    RispondiElimina
  9. Il tuo blog è assolutamente, incredibilmente delizioso... mi vedrai qui spesso!! E questa paris brest mi lascia senza fiato... Bacioni! Deborah

    RispondiElimina
  10. IL paris brest è un dolce semplice e come tale ha bisogno di mille attenzioni!Tu l'hai coccolato proprio bene...è una delizia per gli occhi e immagino per il palato!!Bravissima e complimenti per tutto!!

    RispondiElimina
  11. Che dire, come sempre meravigliosa.
    Un dolce che io amo per la sua semplicità, dolcezza e bellezza.E tu, con il tuo garbo, il tuo stile riesci a rendere tutto ancora più magico.
    Ho esagerato? no, lo penso davvero Claudia.
    Foto splendide, come sempre.

    RispondiElimina
  12. Che carine! grazie! ma cosi mi fate arrossire! è un piacere per me sapere che c'è qualcuno che apprezza quel che faccio..in effetti c'è molta passione..e buona parte è dedicata a voi! ;)

    RispondiElimina
  13. Che belli...sono proprio carini e sembrano buonissimi...complimenti!!
    A presto
    ciao

    RispondiElimina