Bomboloni

Bomboloni alla nutella

08/03/11 16:03


....o zeppole modificate!



Ingredienti e dosi (circa 20 bomboloni)

1 kg  di farina 400 W (ad alto contenuto proteico)
2 uova + 2 tuorli
25 g di lievito di birra fresco
2 patate medie bollite
250 g di latte
1 pizzico di sale
scorza grattugiata di un'arancia 
il succo di due arance
1 tazzina di brandy

Per la farcitura

200 g di nutella




Che voi abbiate un'impastatrice o no non è certamente un dolce facile da realizzare.
Le parole dello chef, chiarissime a riguardo, descrivono l'essenzialità delle uova e delle giusta frittura per una buona riuscita del classico dolce da colazione.
La farina ( io ho usato la manitoba favola , quella rinforzata americana con il 12,5 % di proteine per 100 g) il motivo da lui stesso illustrato sta nel fatto che , dal momento che il quantitativo di uova da usare è abbastanza elevato, sarà necessario usare una farina assolutamente adatta ad assorbirlo tutto, quindi con una "potenza" W elevata.
Si parte miscelando la farina, lo zucchero e il lievito disciolto nel latte tiepido e la scorza dell'arancia.
Dopo di che si incorporano le uova (precedentemente già rotte e appena sbattute) a più riprese e il succo di due arance e le patate lesse schiacciate (o passate col passa patate); vale a dire una prima parte sino ad ottenere un composto liscio, la seconda parte successivamente dopo.
Lo chef mette l'accento sul fatto che queste non devono essere versate tutte insieme perchè così facendo otterremo una massa liquida e non ben legata e ben incordata.

Unite solo alla fine il sale, e non dimenticatelo, perchè costituisce un'elemento importante nella fase di lievitazione del bombolone.
Quando l'impasto sarà pronto avvolgetelo riponetelo al caldo e fatelo riposare per 2 ore.
Trascorso questo tempo stendete su di un piano da lavoro l'impasto sino a raggiungere lo spessore di 2/3 cm.
Coppate a questo punto i vostri bomboloni, attenzione, non fate le palline, perchè così facendo in fase di cottura non si svilupperà il collarino bianco tipico del bombolone.( la pallina rotola su se stessa, mentre la pasta coppata fa si che si cuocia prima un lato, poi l'altro, permettendo al collarino di svilupparsi).
Infarinate una teglia e disponetevi sopra i bomboloni e dopo aver ricoperto nuovamente con carta pellicola fate lievitare un'ora e tre quarti in un'ambiente tiepido.
Per quanto riguarda la frittura, la particolarità riguarda la temperatura dell'olio ( lo chef consiglia l'olio d'oliva, o lo strutto).
I bomboloni, si friggono in olio a 160°C in fase di riscaldamento calante, ovvero, non gettate nell'olio che sale di temperatura, fate dapprima scaldare l'olio e spostate la casseruola dove friggete i bomboloni in un fuoco più piccolo avendo sempre l'accortezza di tenere la fiamma moderata.
Una volta cotti, fate raffreddare un secondo e tuffateli immediatamente nello zucchero semolato.
Ottimo da solo, il bombolone prevede svariati tipi di farciture...a voi la scelta...








Può piacervi anche

18 commenti

  1. I bomboloni sono la quintesenza della libidine. Qunti ricordi dell'infanzia, e non solo, suscitano.
    Grazie per la chiarezza con la quale hai spiegato la necessità di usare gli ingredienti in un determinato modo. Lo scopo dei blog dovrebbe essere quello di trasmettere, oltre che emozioni con belle foto, anche la cultura del cibo. Un caro saluto e buona domenica. Simonetta

    RispondiElimina
  2. che spettacolo...posso solo guardare, peccato!! li adoro...devono essere una vera bomba questi, complimenti!

    RispondiElimina
  3. complimenti per il tuo blog, mi è sembrato di entrare in una di quelle pasticcerie dove non sai mai cosa prendere perchè è tutto bellissimo e buonissimo! buona domenica, Francesco

    RispondiElimina
  4. Questi bombloni fo venire l'aquolina in bocca! Sono da svenimento! E' una ricetta di Montersino? No nci credo! E sono venuti così bene? Non hai avuto brutte sorprese? Se è così allora li provo anche io a fare.... :-) Un bacione

    RispondiElimina
  5. Claudia Claudia...ebbene si! SONO SUOI! ;)STRANO NO?? Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. ..ho fatto ank'io i bomboloni... con procedimento molto più soft :-D .. sono una favola!

    RispondiElimina
  7. Claudia non poteva sfuggirmi questa ricetta fantastica. Ricordi lontani tornano alla mente. Sapori della mia infanzia.
    Grazie mamma e papà... e soprattutto grazie Claudia

    RispondiElimina
  8. Strepitosi! E' uno dei pochi dolci che temo, non ho il coraggio di provare a farli... verranno bene, sarò in grado? Queste le domande che mi ronzano in testa... ma poi vedo questa meraviglia e la tentazione è forte...
    Roby

    RispondiElimina
  9. Questi bomboloni sono davvero buonissimi! Io li ho realizzati con la crema, la prossima volta li faccio metà con nutella e metà con marmellata di albicocche!!! gnammmmmi :-D

    RispondiElimina
  10. oddio cosa sono! oddio cosa sono!!!! non voglio leggere. non leggo la ricetta perchè sono certa che mi metterei printamente a farla!!!! claudietta sei fantastica! che bello averti incontrata :)
    baci
    b

    RispondiElimina
  11. Superlativi...i bomboloni con la nutella non li batte nessuno,i tuoi sono perfetti!!Baci e felice festa della donna...Federica.

    RispondiElimina
  12. Se lo dici tu che non sono facili da fare (ma non c' erano dubbi!!!) figuriamoci noi che non li abbiamo fatti!!!
    Sono stupendi e me li sento già in bocca!!! Superbrava...un bacio

    RispondiElimina
  13. Li ho fatti una volta..ma non hanno niente a ke vedere con questi! ke meraviglia!!la spiegazione è perfetta, il mio errore è stato durante la lavorazione.. sono da rifare!! belle anke le chiacchiere!! brava! baci!

    RispondiElimina
  14. Li adoro con la nutella :-)
    E le tue foto... Sempre spettacolari!

    RispondiElimina
  15. Ciao,piacere di conoscerti.Che spettacolo per gli occhi e per la gola.
    Un vero capolavoro.
    Un saluto e una buona serata.
    Fausta

    RispondiElimina
  16. Ciao Claudia, mi sono fermata nel bistrot e mi sono innamorata! Che posto incantevole. A parte i bomboloni nutellosi per i quali potrei fare una pazzia, ma le tue foto e ricette sono da sogno. Complimenti, passerò a mendicare un dolcetto molto spesso. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina