Pasta fresca all'uovo

Una tagliatella romantica e un'anticipazione..

26/03/11 20:55



Le vidi tempo fa in foto...mmm fammi vedere un po'..magari acchiappo la ricetta..macchè..solo una fotografia.
Non ho gettato la spugna (ma va?) e il mio tesoro, ha trovato questo pdf  con delle linee guida interessanti riguardo le modalità di colorazione della pasta all'uovo.

Ma cosa vi serve?

500 g di farina "00"
60 g di semola di grano duro lavorata fine
20 g di olio
100 g di tuorli
50 g di uova intere
200 g di rape rosse (passate al minipimer)

*vi occorre inoltre una spianatoia in legno (in alternativa anche un'ampio piano da lavoro in marmo va bene)
un raschietto o tarocco
un cucchiaino
una forchetta
una ciotola di vetro
una rotellina tagliapasta
una macchina per pasta a mano dotata di regolatore per rulli lisci da mm 3 a mm 0,3 (a manovella o elettrica è uguale)
un corpo a rulli lisci tira pasta
e un blocco di rulli sagomati per tagliatella

Versate quindi la farina sulla spianatoia e con l'aiuto di un raschietto create una montagnetta e con le punte delle dita unite eseguendo dei movimenti rotatori in modo da creare un vuoto al centro e creare la "fontana"
Ampliatela bene e nel centro rompete le uova che andrete a sbattere prima con una forchetta.
Aggiungete quindi l'olio d'oliva ( che migliorerà la consistenza della pasta).
A poco a poco sempre sbattendo con la forchetta  cominciate ad amalgamare le uova con la farina che andrete a raccogliere via via dal bordo della fontana.
Procedete delicatamente con questa operazione , restringete la fontana arginando la farina con il raschietto per evitare che l'uovo fuoriesca.
L'impasto diventerà "bricioloso", amalgamatelo bene e cominciate a impastare a mano. 
E' necessario che la pasta non sia cedevole ma ben soda, dovrà avere il giusto nerbo per ben tollerare le successive lavorazioni.
Lavorate sempre spolverizzando la pasta e arrotolandola sempre su se stessa e girandola di 90°.
Con la punte delle dita della mano sinistra tenetela ferma all'estremità e con la base del palmo destro lavoratele con vigore.
Tiratela schiacciando con il palmo della mano destra e raccoglietela, ripetendo questa operazione per una decina di volte.
Quindi arrotolatela di nuovo, giratela di 90° e tiratela ancora.
Lavoratela fino a che sarà setosa al tatto.
L'operazione di lavorazione della pasta favorirà la formazione della maglia glutinica che darà la giusta elasticità alla pasta.
Mettete la pasta a riposare per 45 minuti sotto un  telo umido o sotto una ciotola in vetro non troppo grande, in sostanza non dovrà asciugarsi.
Durante questo tempo la pasta perderà un poco della sua elasticità e diventerà più malleabile e facile da stendere, dapprima col mattarello, poi col tirasfoglia liscio, quindi col rullo sagomato per tagliatelle (3mm)

Questa è solo un'anteprima..domani la ricetta...!
Baci!






Può piacervi anche

16 commenti

  1. WOOOOOOOW! che meraviglia!
    che colore stupendo e te lo dice qualcuno che detesta le rape rosse...
    baciotti

    RispondiElimina
  2. Sono davverobellissime e romantiche!!!

    RispondiElimina
  3. Preciosa y muy fotogénica!

    RispondiElimina
  4. Wow! ke belle colorate! attendo la ricetta dopo cottura :-D

    RispondiElimina
  5. Tesoro la premessa è ottima, mai avrei pensato ad un colore così particolare, sono raffinate anche nell'aspetto. Chissà con cosa le accompagnerai?
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. devo proporle a mia mamma che adora questa verdura così colorata...bravissima!

    RispondiElimina
  7. Ogni volta mi stupisci, aspetto con ansia.........

    RispondiElimina
  8. wow, bellissimo questo colore! complimenti!
    Dessi

    RispondiElimina
  9. come fai a fare delle foto così belle? Le tagliatelle colorate si prestano, però... quella luce è una meraviglia!
    Anche la ricetta della pssta colorata mi intriga molto, prima o poi la faccio!
    A presto ( perché sono curiosa di vedere anche la ricetta!)

    RispondiElimina
  10. Prezioso PDF e bellissimo colore!!!!

    RispondiElimina
  11. Ma è un colore stupendo! Se le fate mangiassero la pasta - perchè no:-) - sarebbe sicuramente di questo colore! Sono curiosa di sapere come le condirai :-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  12. A parte la meraviglia delle tue tagliatelle... grazie anche per la condivisione di questo splendido pdf!! Me lo sono già sfogliato per bene e non vedo l'ora di fare qualche ricettina ;))) Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Che spettacolo tesoro...ma hai messo all'opera anche il marito??
    E' talmente bella che la condivido subito...con ricetta al seguito!

    Un bacetto, Fabi

    RispondiElimina
  14. ma daiiiiiiiii bellissimeeeee!!!!!!! *_*

    RispondiElimina
  15. Utilissimo il pdf di ci ringrazio e poi complimenti per la pasta.....favolosa! riuscitissima, anche come l'hai condita.... le mazzancolle le adoro! bravissima!

    RispondiElimina