Girelle di mozzarella

Girelle di mozzarella

12/12/11 10:23



Ce l'ho fatta. Sapete no? Che lo chef  Montersino si è dato al salato , vero?
Prima di qualche giorno fa ancora non ero riuscita a beccarne manco una (a scrivere s'intende) perchè per vederle, le ho viste tutte.
Credo mi abbia preso la sindrome da immobilità da stupore (tipo sigla del programma, nome della ricetta, spalancamento delle fauci, immobilità temporanea.) Non esiste dite? Non ci credo che non vi sia mai capitato di rimanere a bocca aperta a fissare così tanto attentamente qualcosa, utilizzando tutta l'attenzione di cui disponete per poi accorgervi che, ahimè, almeno in questo caso, un minutino speso a scrivere le grammature degli ingredienti mica avrebbe fatto male, anzi!
Ecco io le ho viste tutte (stupore incorporato) e non ne ho scritta nemmeno una e ora mi ritrovo quasi quotidianamente a sperare che prima o poi inizi a circolare la versione cartacea, un bel libro no? Salato! Mannaggia! 
Ma questa l'ho presa! e mica ho scritto! fortuna voleva che la macchina fotografica fosse nei paraggi e...beh il resto lo immaginate da voi! avete presente la funzione multi-scatto? ho fotografato la lista di quegli ingredienti almeno 10 volte per essere sicura di non perdermi nulla!
E devo dire che il risultato è stato assolutamente soddisfacente!
Ma vi rendete conto dove ha messo la mozzarella?? No no. io non dico altro vi passo la ricetta.


Girelle di mozzarella
Una ricetta dello chef Luca Montersino

500g di farina 0
200g di latte intero
20g di lievito di birra
50g di burro
8g di sale
10g di zucchero
200g di mozzarella fresca
100g di concentrato pomodoro
2g di origano secco
olio evo

Preparazione

Mettere nella planetaria la farina, lo zucchero e il lievito di birra sbriciolato.

Impastare al minimo e versare il latte poco alla volta, per permettere alle proteine della farina di idratarsi gradualmente. Quando l'impasto è ancora grezzo, fermare la planetaria e aggiungere la mozzarella sfilacciata. Far ripartire la planetaria.
Ammorbidire il burro, deve essere "a pomata".

Se l'impasto non ha la giusta consistenza (questo dipende dal tipo di mozzarella utilizzata) aggiungere ulteriore latte o acqua fino a che l'impasto non raggiunge la consistenza desiderata. L'impasto deve essere leggermente più sodo dell'impasto per la pizza, dato che andrà a formare un rotolo.
Quando l'impasto sarà ben incordato aggiungere il burro a pomata e per ultimo il sale e continuare a lavorare fino a quando l'impasto non ha incorporato gli ultimi ingredienti.

Aggiungere un filo di olio al concentrato di pomodoro assieme ad un pizzico di sale e all'origano e mescolare bene con un cucchiaio.

Recuperare l'impasto e formare dei panetti. Formare delle palle "stringendo" l'impasto. Chiudere con la pellicola e lasciar riposare sino al raddoppio (tenete sempre conto delle temperature potrebbe bastare un'ora come potrebbero volercene 2 e 1/2 o 3.(badate di stringere bene, io non ho stretto a sufficienza e sono rimaste leggermente aperte).

Stendere l'impasto (circa 3mm) e formare un rettangolo. Stendervi sopra il condimento con l'aiuto di una spatola a gomito, lasciando libero un lembo di pasta, (meglio se il lato lungo) in modo da permettere al rotolo di sigillarsi una volta arrotolato.
Avvolgere il rotolo con la pellicola e stringere bene le estremità.
Riporre nel congelatore in modo che il rotolo si solidifichi e sia più facile da tagliare. (35 minuti circa)
Una volta che l'impasto sarà sodo e freddo (semi-congelato) tagliare delle rotelline di pari spessore e mettere in una teglia a lievitare coperte con pellicola. Questo permetterà di mantenere costante l'umidità.
Una volta che saranno lievitate spennellatele con dell'olio e infornate per 8-10 minuti a 220-230°C.


La versione mignon







Può piacervi anche

24 commenti

  1. Quando si dice che la fame, aguzzi l'ingegno hihihi. Belle son bellissime, buone- scommetto- persin di più. Brava brava

    RispondiElimina
  2. Stupende davvero!
    Purtroppo senza planetaria credo siano un po' impossibili da fare.

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  3. Queste me le segno...per il buffet natalizio sono proprio l'ideale.........

    RispondiElimina
  4. wowwwwwwwwww che girelle gustose!!!! in libreria non ho trovato libri sul salato di Montersino uffff!!! copio la ricetta che mi sembra perfetta da fare per Natale :-) Buon inizio di settimana baci

    RispondiElimina
  5. Che sfiziose, sono bellissime!

    RispondiElimina
  6. che belle che sono, ottimo finger food...

    RispondiElimina
  7. che buonneeee...la maozzarella nell'impasto ho capito bene??...sono assolutamente da provare ciaaaoooo

    RispondiElimina
  8. non ho capito una cosa: in che senso "formare delle palle stringendo l'impasto"? Grazie mille

    RispondiElimina
  9. Le ho fatte anche io poco tempo fa, se vuoi passa a vederle sul mio blog!

    RispondiElimina
  10. @andrea: stringere l'impasto con le mani significa lavorare la palla d' impasto su di un piano da lavoro facendo rientrare i lembi sotto facendola rotolare tenendola con le mani disegnando una "O" ..in questo modo l'impasto si chiude divenendo una palla dalla superficie omogenea..non so se e' chiaro..e' difficile da spiegare..

    RispondiElimina
  11. E queste? E la mozzarella nell'impasto?
    Sono senza parole per le foto bellissime ma anche per la ricetta strepitosa! Bravissima

    RispondiElimina
  12. Montersino è un genio e...sì, ti capisco! Quando guardo ricette in tv che mi piacciono, quando Maurizio Santin spiega perfettamente la sua ricetta o Montersino si dà al salato io rimango a guardare, ad ammirare senza muovermi e poi arriva mia mamma e le dico "Questa ricetta è meravigliosa, bisogna rifarla!", Lei "cosa ci vuole?"...e io so la lista lì per lì ma non le dosi quindi inutile!! Ecco, brava, segnatele!! Capitasse anche a me te le passo! ;-)

    RispondiElimina
  13. hai fatto benissimo a fotografarla!é fantastica questa ricetta...e la mozzarella usata così non me laspettavo proprio!Effettivamente si evita che si sciolga e (mi) coli dappertutto (addosso) :D

    RispondiElimina
  14. Allora innanzitutto complimenti per le foto che sono strepitose! soprattutto la versione con il bastoncino è deliziosa ... e poi la ricetta è una meraviglia .... effettivamente mettere la mozzarella nell'impasto è proprio una genialata! ;)

    RispondiElimina
  15. Quelle girelle con lo stecco sono un'idea da copiare, chissà se sarò in grado. Ti faccio sapere. Un bacio-one-one

    RispondiElimina
  16. Buenísimos!!!Me encantan...Besos

    RispondiElimina
  17. Che splendida presentazione! Sembrano dei lecca-lecca :P

    RispondiElimina
  18. Ciao, che meraviglia queste girelline, ti seguo sempre con molto piacere. Se ti va di passare da me, ho proposto una raccolta con le ricette per il periodo natalizio, ecco il link: http://lacucinadilisa.blogspot.com/2011/12/natale-e-dintorni.html

    RispondiElimina
  19. wow mi sono letteralmente innamorata del tuo blog! très jolie! :D

    ti ho seguita e sarà un piacere leggere le tue ricette!

    un bacio

    Gloria

    www.paroleripiene.com

    RispondiElimina
  20. dorate al punto giusto! ne prendo una

    RispondiElimina
  21. Stepitose, ogni volta rimango colpita non solo dal cibo, ma anche dallo sfondo pieno di inventiva e creatività.
    Un bacio
    Elisa

    RispondiElimina
  22. tu sei bravissima, e come cuoca e come fotografa, ma l'utilizzo della mozzarella così mi confinfera poco...

    RispondiElimina
  23. sai che ho adottto la tua / sua stessa tecnica??
    devo dire che il risultato è davvero strepitoso..
    beh si dico tua perche se non avessi letto la ricetta sul tuo blog, non lo avrei mai saputo ;-)...
    bravissima e complimenti per tutto.

    RispondiElimina