Charlotte milanese

La charlotte milanese del Black.

29/01/12 14:22



Vista e...copiata , tempo 24 ore. Voi non avreste fatto lo stesso?
Una ricetta, dello chef nero, questo lo avete già capito, deliziosissima sia nel gusto, sia nell'aspetto.
Abbiamo una delicatissima salsa inglese, una frolla bretone, (io ho preferito la sablè), e una torretta divina di mele impanate nel pane grattugiato e uvetta.
Lo chef propone anche una salsa caramello, ma giusto un accenno, sottolinea, badate bene, non è una tatin!
Io ve la passo ..

Per 3 porzioni occorrono

3 mele granny smith
 burro e zucchero semolato q.b.
20 g di uvetta
pangrattato q.b

Per la salsa alla vaniglia

200 ml di latte intero fresco
50 g di panna
60 g di tuorli
40 g di zucchero semolato
1 bacca di vaniglia

Per la frolla (Santin usa una bretone, io ho optato per una sablè vi lascerò entrambe le ricette)

Per la bretone

465 g di burro
425 g di farina 00
150 g di zucchero a velo
85 g di fecola
2 g di sale di Maldon
1 tuorlo d'uovo sodo

Per la sablè trovate la ricetta qui.

Preparazione della crema: (tratta da "I dolci di Maurizio Santin" ed.-Gambero rosso)


In una casseruola dal fondo spesso portate ad ebollizione il latte e la panna con il baccello di vaniglia tagliato a metà nel senso della lunghezza con un coltello a lama fine. In una ciotola lavorate i tuorli insieme allo zucchero con una frusta a mano cercando di incorporare meno aria possibile fino ad ottenere un composto chiaro e cremoso. Sempre mescolando versate sul composto il latte e la panna bollenti poco alla volta e rimettete il tutto sempre nella stessa casseruola. Fate cuocere la salsa sul fuoco al minimo mescolando continuamente con una spatola.
Se disponete di un termometro per la cottura degli alimenti essa sarà cotta quando avrà raggiunto la temperatura di 82-83°C, altrimenti potrete accorgervene facendo attenzione ad alcuni segnali: 1) la crema velerà il dorso di un cucchiaio, 2) la schiuma superficiale sarà quasi del tutto scomparsa. Per avere una sicurezza in più basterà passare un dito sul retro della spatola ricoperta di crema: se ne rimarrà la traccia visibile, la salsa sarà pronta, se al contrario scomparirà subito bisogna continuare a cuocere.

Una volta giunta a cottura se vi serve calda utilizzatela subito, in caso contrario fatela raffreddare molto velocemente immergendo la casseruola in un contenitore più grande con acqua e ghiaccio e mescolando spesso.


Mettete in ammollo l'uvetta.
Fate colorare e ammorbidire le mele dopo averle ridotte in spicchi in una padella con una noce di burro e una spolverata di zucchero. 
Imburrate degli stampini usa e getta e infarinateli con il pangrattato. Riponete all'interno le mele ormai morbide sino a raggiungere il bordo dello stampino, completate con l'uvetta strizzata.

Assemblate il dolce disponendo su di un piatto la salsa inglese a specchio, un disco di frolla (che dovrà risultare più largo dello stampino usato per le mele) e di seguito rovesciate la torretta di mele.
Completate con una spolverata di zucchero a velo.





Può piacervi anche

13 commenti

  1. Meravigliosamente stupendo! Amo questo tipo di dolce e mi segno subito gli ingredienti =)

    RispondiElimina
  2. Ho una sola mela in frigo, me la faccio monoporzione!

    RispondiElimina
  3. L'ho vista anche io questa puntta, l'altra sera, sei stata super efficiente! ;)

    RispondiElimina
  4. Un dolce raffinato e delizioso.

    RispondiElimina
  5. lo chef non sbaglia mai!E tu men che meno!Conquistata da questa torretta in men che non si dica ;)

    RispondiElimina
  6. Semplicemente me-ra-vi-gio-so!! Quanta delicatezza, raffinatezza e dolcezza concentrata tra l'altro in una bellissima fotografia!!

    RispondiElimina
  7. Splendida questa ricettina dello chef nero, la rifaccio senz'altro, e splendide anche le tue foto. Bravissima!

    RispondiElimina
  8. che spettacolooooooooo!! golosissimo...

    RispondiElimina
  9. Ma quanto deve essere buona! La tua esecuzione è anche esteticamente perfetta, sono sicura che la mia non sarà altrettanto presentabile, ma la farò ugualmente!

    RispondiElimina
  10. Ma è cambiato tutto qui! Bello il nuovo vestito del blog e bella anche la ricetta, così raffinata e golosa :)

    RispondiElimina
  11. io mi sono innamorata istantaneamente sia della ricetta che del tuo blog! :))
    la ricetta forse la rubo per questo weekend..niente è più confortante dei dolci alle mele in inverno!

    RispondiElimina
  12. stupenda!!! la faro presto! grazieeeee!! che raffinatezza!! yummy !

    RispondiElimina