Confettura di frutti rossi

Torta di crêpes con crema e frutti rossi

20/02/12 13:42




Ma le crêpes, profumano di croissants? qualche trascorso anche nelle vostre cucine? sarà per via del burro dite...vero.
Vero anche però che nella pastella ce ne sono appena 30 g..e che il resto altro non è che un petalo sottile che va ad ammorbidire dolcemente la crêpière..fatto sta che stamattina, in cucina ero avvolta da un caldo untuoso profumo di croissant appena sfornati...mah..
La torta di crêpes era nella mia mente da un po' e non appena mi è capitata tra le mani un'ottima confettura di frutti rossi (quella delle ciambelline pure) non ho resistito a mettere in pratica la tanto sognata torta di crêpes.
Il ciuffo di panna non è affatto obbligatorio..ma alleggerisce il tutto al palato..lega tutto in un morbidissimo boccone...e badate al palato solo, perchè come dice Santin "alleggerire" non significa che la ricetta diventi light..(e come mai potrebbe tutta questa goduria divenire light?) significa che al palato, in bocca insomma , tutto prende una consistenza più morbida, talvolta, anche meno stucchevole.
D'altra parte con una dolcissima confettura di frutti rossi non avrete bisogno di dolcificare la panna, la usereste, infatti, solo come accompagnamento..
provate gente ..provate...

200 g di farina "00"
170 g di uova (circa 3)
1/2 litro di latte intero fresco
1 pizzico di sale fino
30 g di zucchero semolato
2 cucchiai di brandy
30 g di burro fuso raffreddato
burro per la crêpière

Potete procedere sia con l'aiuto di un mixer , sia a mano.
Io ho fatto a mano e vi assicuro che il risultato è garantito.
In una ciotola versate la farina lo zucchero e un pizzico di sale. Formate al centro una piccola fontana e versate qui le uova precedentemente appena sbattute.
Amalgamate con la frusta sino ad ottenere un composto omogeneo e ben fermo.
A questo punto poco a poco unite il latte (può essere sia freddo che tiepido) e amalgamate bene.
Unite per ultimo il burro fuso freddo e il brandy.
Lasciate riposare almeno un'ora in frigorifero ( il riposo prolungato non potrà comunque che giovare alla pastella).
Cuocete le crêpes ricordando di ungere appena di burro la crêpière per la cottura di ogni sfoglia.
Farcite a piacere..




Può piacervi anche

17 commenti

  1. wow...mi ricordano la mia colazione americana.....

    RispondiElimina
  2. Buoooonaaaa!!!L'avevo fatta al cioccolato tempo fa, ma penso proprio che ai frutti rossi mi piacerebbe molto di più...
    e la panna ci sta sempre!!! :DDDD

    Fantastica ricetta e bellissime foto!!!

    PS: la panna che manca dalla ciotola è passata per la torta o è finita direttamente in bocca!? ;P

    RispondiElimina
  3. non oso immaginare quanto sia buona...

    RispondiElimina
  4. Oddio che bontà! Sai che adoro le crepes? anche salate!! Complimenti davvero per la ricetta! ciao Paola

    RispondiElimina
  5. ho sempre desiderato farla...stupende le foto!

    RispondiElimina
  6. le mie di crepes (sia quelle vegan che quelle normali) non odorano di croissant... da brava donna del centro vado di olio sempre e comunque, mai di burro! le mie odorano di... crepes!!!
    bella questa tortina, semplice e buonissima!!! anche io la faccio spesso, ma più è semplice il ripieno e meglio è..

    RispondiElimina
  7. la voglio per la mia colazione di domani! :)

    RispondiElimina
  8. Uno spettacolo!!! Trovo che l'idea sia veramente originale, e poi ci si può sbizzarrire con tanti ripieni diversi!!! :D

    RispondiElimina
  9. E' vero,il profumo ricorda i croissants! Ho comunque notato che se ungo la teglia con l'olio le crepes mi vengono meglio e la differenza di sapore quasi non si nota! Guardando la tua torta mi hai ricordato una ricetta a base di fragole fresche che non vedo l'ora di fare. Praticamente preparo una torta a strati sottili nella forma del plumcake che mantengo in frigorifero e taglio a fette. Servita con il gelato è favolosa! Nell'attesa potrei usufruire della tua variante! ;-) Brava Claudina!

    RispondiElimina
  10. Questa ricetta è strepitosa, devo trovare il tempo di provarla!

    RispondiElimina
  11. Ciao mi sono appena unita al tuo bellissimo blog!!!! Anche io ero tentata dalle nuove grafiche... ma non mi convincevano... certo che però sono davvero belle e "pulite". Ciao e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! che nick buffo e simpatico! grazie e benvenuta nel bistrot!

      Elimina
  12. mamma mia!è semplice eppure geniale! come la vedresti servita dopo cena? secondo me va bene...e se non va bene la faccio andar bene lo stesso perché la voglio fare troppo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dopo cena? perfetta, ma occhio a non appesantire troppo il pasto altrimenti non si riesce a gustare..un consiglio , se vuoi servirlo dopo cena puoi fare delle mono porzioni anche leggermente più basse in modo che siano semplici da tagliare dal singolo commensale..

      Elimina
  13. oddio quante cose mi sono persa!!! Ma come mai???

    RispondiElimina
  14. Leggere questo post e vedere le tue foto mi ha riportato in un mondo magico, lontano. E' come se tu creassi una magia fatata con i cibi che crei. C'è tanto dream, non si potrebbe vivere senza. Nè fare della cucina un'arte.

    RispondiElimina