Asparagi

Una ricetta doppia per un ingrediente speciale. Asparagi selvatici con uova e tartellette.

30/03/12 17:16



E' stagione. finalmente, sono arrivati anche loro!
Le gelate dell'inverno appena trascorso, inusuali qui in Sardegna, o almeno dalle mie parti, ne hanno ritardato la comparsa.
Ammetto che fa molto primavera... non le foto..che indubbiamente aiutano...ma i profumi.
Andare per campi a gironzolare all'ombra di mandorli in fiore e sentire sulle dita il profumo dell'asparago appena tagliato è una tale gioia e una sensazione difficile da raccontare con una foto.
Adoro gli asparagi...mi ha insegnato il mio papà a raccoglierli.
Questa ricetta è per te..ovunque tu sia.

Asparagi selvatici con uova

Asparagi selvatici ....non c'è grammatura.. quanti più ne desiderate
uova intere in proporzione (regolatevi in base alla quantità di asparagi, il compromesso tra i due ingredienti è ovviamente l'ideale)
olio extravergine d'oliva
sale

Private gli asparagi della parte dura e lasciateli ammorbidire in padella con un filo d'olio.
Quando questi saranno ammorbiditi, se sono selvatici e di campo saranno necessari pochi secondi, aggiungete le uova intere e amalgamate velocemente il tutto.
Salate.
Servite caldi.

Tartellette asparagi e culatello

La seconda ricetta invece prevede l'uso di una pasta brisè, con cui andremo a foderare  degli stampini da crostatina.
Il ripieno è stato fatto con asparagi (crudi) e culatello tagliato in piccoli pezzi. Ho preferito non cuocere prima gli asparagi in quanto molto teneri. Se desiderate utilizzare degli asparagi di serra vi consiglio di ammorbidirli comunque prima in padella con un filo d'olio , o di sbollentarli in acqua salata.
Sbattete due uova con 150 g di latte fresco, sale e pepe e 2-3 cucchiai di parmigiano grattugiato.
Versate il composto sugli asparagi e sul culatello.
Infornate in forno preriscaldato per 30 minuti a 190°C.



Può piacervi anche

13 commenti

  1. Ma che carine da presentare in tavola!!!!

    RispondiElimina
  2. Deliziosi, con o senza "guscio" :)

    Buon week end

    RispondiElimina
  3. uau! che bella questa tartelletta... ammetto che è un mese che penso di farne una e non ho mai il tempo! le tue sono venute davvero belle e immagino con i prodotti che hai usato siano anche buonissime! belle foto :)
    ciao!

    RispondiElimina
  4. uh, buonissimi quelli selvatici! appena li trovo li faccio tutti miei!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una scorpacciata all'anno è decisamente obbligatoria ;)

      Elimina
  5. quelli selvatici li adoro con quel loro sapore amarognolo, le tartelette col culatello fantastiche! :P

    RispondiElimina
  6. Gli asparagi selvatici sono una bontà. Queste tartellette una meraviglia!!!

    RispondiElimina
  7. Claudia.. io ho scoperto da qualche anno questo ortaggio fantastico.. c'è un posto non troppo lontano da casa mia, vicino al mare, lontano da strade e smog, che ogni anno ne fa una distesa.. ho già in programma di andarci in settimana a farne la scorta! le tue tartellette renderanno onore al mio raccolto, perchè le farò di certo! un bacio cara

    RispondiElimina
  8. Ciao! abbiamo fatto tante torte con gli asparagi, ma le tartellette ci mancano ancora!
    ottime con il culatallo!
    bacioni

    RispondiElimina
  9. Ok, ammetto di averli mangiati in ritardo...ma cavolo, anche scaldati al microonde due giorni dopo erano favolosi...e brava Claudietta!!!

    RispondiElimina
  10. Buonissimi che dire li adoro mi ricordano molto quando li raccoglievo con mio nonno!

    RispondiElimina
  11. Ahhhh gli asparagi... i miei preferiti; finalmente sono arrivati.
    Elisa

    RispondiElimina