Ciambella integrale allo yogurt con rose rosse e pesche



C'è chi mangia cavallette, bachi da seta, scorpioni, larve...moi? moi je mange les roses ! :)
La voglia di fare una ciambella questi giorni mi girava per la testa ma...non mi andava la solita ciambella..la volevo fresca, colorata, alla frutta e profumata.
Ora per chi tra voi già conosce il mondo dei cocktails and Co..certamente questo abbinamento non suonerà nuovo....dissetante, delizioso..non trovate?
Ho cercato il coraggio e l'ho trovato. Ho messo esattamente la rosa disidratata all'interno del mio impasto e credetemi mi risulta molto complicato cercare di spiegarvi che sorta di magico profumo veniva fuori dal forno..poi, misto alla pesca pure...naa dovete provarlo..
Un' alternativa potrebbe essere quella di mettere la rosa in infusione nel latte caldo e lasciarla a macerare per qualche ora..io non l'ho potuto fare perché non avevo latte fresco a casa, però se siete scettici sull'introduzione diretta della rosa disidratata nell'impasto potete fare così..
Per il resto ho scelto di mettere la pesca a cubetti ben lavata e non privata della buccia. Alla fine scartiamo sempre la buccia della frutta ma è lì che quasi sempre troviamo i suoi nutrienti migliori!
Se siete curiosi non vi resta che provarla..cercate di utilizzare un buon preparato per infuso alla rosa rossa..magari preparato accuratamente nella vostra drogheria di fiducia...


155 g di yogurt magro
1 cucchiaio di rosa rossa disidratata
80 g di zucchero di canna grezzo tipo Cassonade
135 g di farina di farro biologica (io ho usato la Alce Nero)
2 uova
1/2 cucchiaino di lievito in polvere
1 pesca tagliata a pezzetti
1 pizzico di cannella (facoltativo)

Montate le uova con lo zucchero sino ad ottenere una bella spuma chiara  e gonfia.
Incorporate poco a poco con l'aiuto di una frusta a mano, lo yogurt e amalgamate sino ad ottenere un composto omogeneo.
Unite la farina, setacciata con il lievito, il pizzico di cannella, quindi la rosa disidratata e la pesca tagliata in piccoli pezzi.
Imburrate e infarinate uno stampo da ciambella e preriscaldate il forno portandolo alla temperatura di 190°C.
Infornate e fate cuocere per 30 minuti circa.
Sfornate e lasciate raffreddare.
Decorate con fette di pesca, zucchero a velo, e qualche ciuffo di menta.





12 commenti :

  1. ma è meravigliosa! e casualmente ho tutti gli ingredienti in casa. perfino la rosa disidratata, che ho preso dai cinesi e mai provato ancora. potrebbe essere la volta buona. hai lasciato i boccioli interi o li hai spezzettati?

    RispondiElimina
  2. S-T-U-P-E-N-D-A-A-A-A-A-A-A-A-A!!
    sei un geniaccio!
    baci
    sa

    RispondiElimina
  3. Claudia queste foto sono così romantiche.. Come quell'ingrediente speciale: la rosa! Voglio provare., sono curiosissima! Un dolce leggero, delicato.. Tutto da scoprire! Brava.. Come sempre!

    RispondiElimina
  4. Le tue immagini mi hanno completamente catturato! questa ricetta è magica! :)
    ho proprio degli infusi profumati che aspettano di essere usati... seguirò il tuo suggerimento!

    RispondiElimina
  5. che torta golosa! no solo le rose, ma anche l'uso dello zucchero di canna e pesche deve renderla davvero très bon.
    salutino
    Giulia

    RispondiElimina
  6. ho usato le rose fresche mai le disidrate, devo provare! bella idea profumata! ciaoo

    RispondiElimina
  7. Giusto domenica scorsa al mercato contadino di Coustellet ho comprato delle vere rose disidratate e bio per di più che una mia amica coltiva tra queste colline . Ciambellina? Mais oui chèrie , bisous :)

    RispondiElimina
  8. Io e i fiori non andiamo d'accordo in cucina ma da come ne parli potrei convincermi a provare questa ciambella rustico-chic, bacione

    RispondiElimina
  9. domandina, se posso: che dimensioni ha lo stampo?
    baci
    sa

    RispondiElimina
  10. Che torta meravigliosa. Non ho mai provato ad utilizzare i fiori disidratati, ma mi hai fatto venire la voglia di provare. Grazie! Antonella di cioccomela.blogspot.it

    RispondiElimina