Guanciale di Genzano

Amatriciana "dentro e fuori" con ricotta

31/01/13 15:24



..e vi prego non torturatemi. Probabilmente qualche "purista" avrebbe da ridire sull'aggiunta della ricotta ma se devo proprio proprio tenere conto di tutte le ricette che ho visto fare con i malloreddus allora non ci sarebbe di che parlare.
Adoro sperimentare e ormai lo sapete bene, e non divento nemmeno matta alla vista di malloreddus feta e zucchine..certo, per me, il malloreddus è con la salsa alla campidanese ma..perché no? se i piatti rimanessero sempre quelli ci sarebbe poco ancora da cui imparare a stupirsi in cucina..
D'altra parte sempre sul semplice sono rimasta, come vuole tradizione, o almeno credo sia così, la pasta all'amatriciana altro non vuole se non un buon guanciale e un buon pomodorino dolce, succoso. Certo non ci ho mica messo il tartufo.
Sono rimasta in ambito bucolico e semplice, una buona ricotta di pecora salata fresca, regalo di un amico che fa analisi microbiologiche su questo tipo di prodotti. E' davvero ottima, cremosa e salatina ma al punto giusto, non troppo.
Insomma un pacchero di Gragnano, sempre per trattarsi bene, guanciale di Genzano e pomodorino del Vesuvio...mappala oh...orgogliosa di essere italiana!

Per me la versione della salsa per l'Amatriciana è integralista , 2 ingredienti 2 (a parte sale e pepe) non amo mettere aglio né cipolla o scalogno che sia.
Se avete un buon guanciale non ve ne fate proprio nulla.
Io faccio scaldare bene la padella e, quando calda verso il guanciale tagliato a listarelle sottili.
Faccio diventare trasparente il tutto, potete unire a questo punto un filo d'olio d'oliva, anzi un filino! e nemmeno è d'obbligo.
Unite quindi i pomodorini ben lavati tagliati in quarti, spadellate bene, salate.
La cottura si aggira intorno ai 4-5 minuti.
Nella mia variante ho aggiunto a una parte di salsa così ottenuta 2-3 cucchiaiate di ricotta di pecora salata e ho mescolato bene.
Ho messo il composto in un sac à poche.
Ho fatto cuocere i paccheri in abbondante acqua bollente salata, li ho scolati, conservando sempre un poco d'acqua di cottura (si sa mai :) quindi li ho farciti con la salsa con ricotta.
Sul fondo del piatto ho disposto una base di salsa ai pomodorini quindi ho adagiato sopra tre paccheri farciti.
Ho completato il tutto con un giro d'olio d'oliva, una macinata di pepe e qualche fogliolina di prezzemolo.
Le dosi dite? Da buoni italiani andrete benissimo a braccio e a occhio..posso dirvi che per due persone ho usato 3 fette di guanciale e 400 g circa di pomodorini.




Può piacervi anche

8 commenti

  1. Claudia, mi piace molto la tua rivisitazione, ma lo devo ammettere non sono una purista! Ancora di più mi piace il tuo ad occhio ;)

    RispondiElimina
  2. Perfetta per la cena stasera:) Ti seguo subito!

    RispondiElimina
  3. Mamma mia.... ricenerei! Uno spettacolo questo piatto!

    RispondiElimina
  4. le tue foto sono magnifiche quanto le tue ricette!

    RispondiElimina
  5. Io non ti torturo di certo. Per me ogni cosa che proponi è da tenere in gran considerazione.

    RispondiElimina
  6. Mi piacciono un sacco i piatti che hai utilizzato per questa presentazione ....dove li posso cercare?
    Brava!

    RispondiElimina