Carnevale

Panzerotti, fave, e guanciale.

29/01/13 16:15


Potrebbe diventare il vostro comfort food preferito, per me, lo è diventato oggi.
Sotto carnevale non ci si può esimere dal consigliare certe prelibatezze.
Quindi, ecco per voi, una ricetta stramegadeliziosa.
Pasta di pane/pizza fritta, ripiena con quel che più vi piace.
Io ne ho provato due versioni, una, con coppa e mozzarella di bufala, un'altra con le fave e il guanciale, appunto.
Un guanciale davvero buonissimo proveniente dritto dritto da Genzano (per gentile concessione dei suoceri :)
e la fava fresca di cui ieri già vi parlai in occasione del raviolo.

La ricetta della pasta invece, è questa

500 g di farina forte di tipo"0" +100 g di farina Arifa (o, in mancanza di questa, una "00")
320/330 g di acqua
20 g di olio d'oliva
15 g di lievito di birra
12 g di sale

1 lt  di olio di semi per fritture

Impastate tutti gli ingredienti in una bastardella ben capiente, oppure, utilizzando una planetaria, unendo poco per volta l'acqua con il lievito di birra disciolto in essa alla farina.
Unite poi olio d'oliva e sale.
Lavorate sino a che l'impasto non risulterà omogeneo ma non liscio. (la pasta si distenderà con il riposo)
Lasciate lievitare almeno un'ora, quindi ricavate delle porzioni di pasta di circa 80 g l'una e stendetele con le mani o con il mattarello, come vi viene meglio insomma.
Cercate di mantenere sempre una forma rotonda e disponete al centro la farcia che avete scelto.
Richiudete a mo'di raviolo. 

Friggete in abbondante olio ben caldo 170°C.
Servite caldissime, brucianti. Ne varrà la pena ;)

Se volete realizzare una delle farcie realizzate da me, altro non dovete fare che utilizzare circa 50 g di guanciale affettato e farlo sfrigolare sul fondo di una padella ben calda alla quale aggiungerete un filo d'olio d'oliva, ma proprio un filo!
Aggiungete quindi uno scalogno affettato molto finemente e fatelo stufare lentamente.
Aggiungete ora le fave fresche altri 10 g di guanciale tagliato a fiammiferino.
Lasciate cuocere a fiamma dolce una manciata di minuti, giusto il tempo di far ammorbidire il legume, pepate e salate.
Utilizzate quindi il composto come farcia per i vostri panzerotti, altrimenti potrete ovviamente optare per una marea di companatici a vostra scelta!
Baci a tutti! 





Può piacervi anche

3 commenti

  1. ... li voglio anche ioooo!!! Si vede che sono stramegadeliziosissimi!!! O_O
    Quando arriveranno le fave provvederò!! (quelle surgelate proprio non riesco a mangiarle :( )

    GIVEAWAY : 2 RIGHE D'AMORE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella! Perchè tu dove abiti? Da me le fave fresche ci sono già..sono il risultato della semina di Novembre..non riuscirei nemmeno io a mangiarle surgelate!

      Elimina
  2. Fritto!!!! Oh, cosa non darei per saper friggere altrettanto bene e farmi a casa questi panzerotti deliziosi!
    Baci
    Elli

    RispondiElimina