E non c'è festa senza il cannolo siciliano.



Potreste essere ancora in tempo per prepararli..insomma per me non c'è festa senza cannolo siciliano, come credo per tutta la Sicilia del resto..

Il trucco? Lo stesso della cassata...che nasce come dolce di recupero (si tratta di pan di spagna a disposto a strati e intervallato da ricotta) e quel che davvero fa la differenza è la ricotta, come dico sempre rigorosamente di pecora.
Dopo che l'avrete passata al setaccio dovrà risultare una panna, cremosa e soffice.
Senza la qualità di questo ingrediente infatti il risultato non sarà il migliore..quindi il consiglio che mi sento di darvi è, procuratevi una buona ricotta, quindi mettetevi all'opera, perché solo allora, alla fine del vostro lavoro sarete in grado di apprezzare l'eccellenza di questo dolce.

Un bacio a tutti! e Buona Pasqua!


Ingredienti e dosi per 50 scorze circa

400 g di farina
1 tuorlo d'uovo
una noce di strutto (anche due, regolatevi in base all'impasto)
buon vino bianco o aceto q.b.
olio per fritture

Per il ripieno

1 kg di ricotta di pecora fresca
400 g di zucchero semolato
1 pizzico di sale
250 g di cioccolato fondente a scagliette/ frutta candita a pezzetti

Su di un piano da lavoro formate una fontana con la farina e disponetevi al centro il tuorlo d'uovo e la noce di burro o strutto e incominciate a impastare aiutandovi con il vino bianco (la quantità esatta non la saprei indicare) mi regolo a seconda della lavorazione dell'impasto.
Quando la pasta è pronta, stendetela a sfoglia sottilissima e ricavate dei dischi, da stendere ulteriormente allungando le punte in modo da ottenere una forma ovale.
Utilizzate quindi delle formine per cannolo e unite i due lati incollandoli con l'aiuto di poca acqua o albume d'uovo.
Friggete quindi i cannoli in olio bollente rigirandoli con cura per farli dorare bene su entrambi  lati.
Tenete conto che la pasta è sottilissima per cui il tempo di cottura sarà brevissimo.
Con un setaccio in legno passate la ricotta insieme allo zucchero e al pizzico di sale, e solo quando la ricotta sarà diventata una crema soffice e dolce incorporate il cioccolato fondente a scaglie/pezzetti di frutta candita.
Farcite il cannolo rigorosamente appena prima di essere servito, in caso contrario, compromettereste la croccantezza e la friabilità della cialda.



14 commenti :

  1. sono bellissimi questi cannoli, compimenti, quindi il cannolo sta alla Sicilia come la pastiera sta alla Campania; auguroni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, grazie...tanti cari auguri anche a te!

      Elimina
  2. Ho già voglia di mettermi in cucina a prepararli!

    Juliette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sarei felice Juliette! Un abbraccio e un caro augurio cara!

      Elimina
  3. Ora ti dirò un'eresia: non mi è mai piaciuto il cannolo. Per la prima volta dopo 37 anni ho visitato la Sicilia e all'aeroporto, tornando a casa, ho voluto comunque prenderne uno (quelli con dentro la cioccolata che vendono solo agli aeroporti) e MIRACOLO. Me ne sono innamorata. Il prossimo passo è farli come i tuoi:-) ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh se ti sei innamorata di un cannolo comprato in aeroporto allora si che c'è stato un miracolo..:)Io sono assolutamente di larghe vedute in cucina ma sui cannoli non riesco a transigere mi credi? Il cannolo Deve essere riempito un minuto prima di essere servito per essere gustato.
      L'escamotage della "pellicola" di cioccolato interna serve proprio ad ovviare a questo inconveniente, riduce "il rischio" (che poi rimane comunque) di andare ad ammorbidire la scorza permettendone dunque la farcitura in anticipo..ma il cannolo è per me senza alcun trucco..semplice così come appare in tutta la sua bellezza, quel che vedi è quel che DEVI gustare.
      Un bacio Monique, buona Pasqua cara!

      Elimina
  4. Mmm bella questa ricetta solitamente le trovo tutte lunghe e molto complicate infatti ancora non ho provato a farli.. Ma terrò da parte la tua ricetta perchè mi piace moltissimo nella sua semplicità!!
    Se ti fa piacere ti aspetto a me http://legolosecreazionidiluana.blogspot.it/ mi farebbe molto piacere se passassi!! xD
    Un Saluto e Buona Pasqua..
    Luana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luana, grazie per essere passata sulla pagina fb! Sarei felicissima se provassi, anche perchè dispenso questa ricetta con molto amore visto che era del mio bisnonno pasticcere. E'semplice si, perchè le cose semplici, solitamente sono le più buone..
      Un bacio tanti cari auguri!

      Elimina
  5. infatti il cannolo ci vuole!Notte e Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  6. Li adoro, ma non ho mai avuto il coraggio di farli! Mi stai tentando...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Favoloso! se ti tento significa che sono sulla giusta strada!! :)..Un bacione, tanti auguri!

      Elimina
  7. proverò di certo la tua ricetta, ma la ricotta della sicilia...quella me la sognerò soltanto, purtroppo :( tanti auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aria la buona ricotta di pecora la riesci a trovare in tutta Italia..non solo in Sicilia..;)

      Elimina
  8. ciao vorrei complimentarmi per la qualità del tuo sito ...ma come si stacca la musica???sinceramente mi deconcentra mentre leggo...grazie ;)

    RispondiElimina