Dolci

Far Breton (Flan di latte alle prugne)

25/05/13 16:03


Vi va di fare un salto in Bretagna, nel Nord-Ovest della Francia? Il dolce in questione è proprio francese, ed è pure una goduria...si tratta di un flan, una torta molto cremosa composta per il 75%  da latte fresco e accompagnata da prugne o uvetta . Ricorda un clafoutis, per il semplice fatto che al suo interno ci potete mettere tutta la frutta che più vi piace.

Insomma è morbida morbida, di più, non si può ! ;) 

Ho utilizzato uno stampo molto alto da 18 cm di diametro, la cottura è stata molto lunga, circa 2 ore.
Per quanto riguarda la cottura non sono in grado di darvi informazioni precise, dipenderà anche dallo stampo che utilizzerete e se deciderete di dimezzare le dosi, etc..
L'unica cosa che posso dirvi a riguardo della cottura è che l'interno dovrà risultare di una consistenza budinosa e che la ricetta originale prevede addirittura una superficie molto cotta, quasi bruciata.

Per 8 persone

100 g di prugne denocciolate
100 ml di rhum scuro (o brandy)
1 bacca di vaniglia
200 g di farina
120 g di zucchero di canna tipo Cassonade
3 uova
750 ml di latte fresco
1 noce di burro
sale

Preriscaldate il forno a 180°C e imburrate lo stampo.
Fate macerare le prugne nel rhum. 
Incidete per la lunghezza la baca di vaniglia e ricavatene la polpa e unitela allo zucchero.
In una ciotola mischiate lo zucchero (con la vaniglia) la farina e il sale.
Aggiungete le uova e sbattete bene sino ad ottenere un bel composto liscio.
Unite poco a poco il latte evitando di formare dei grumi.
Potete sempre filtrare il composto alla fine per renderlo più omogeneo.
Scolate le prugne e conservate il rhum, il quale andrà aggiunto all'impasto (filtrandolo ulteriormente).
Disponete le prugne sul fondo della teglia, quindi con un mestolo andate a riempire lo stampo.
Infornate a 180°C per circa 1h e 1/2 ( ripeto valutate da voi questa fase, potrebbe volerci meno, ma anche di più).
Servite dopo almeno 4 ore dal momento in cui è stata sfornata.





Può piacervi anche

10 commenti

  1. Questo è il tipo di dolci che adoro maggiormente. Quelli che puoi tagliare a fette, ma che poi mangi col cucchiaino.
    Foto e presentazione splendide, as usual :)

    RispondiElimina
  2. E' assolutamente meraviglioso!!!
    Non mi fermo a commentare ogni tuo post ma tutte le ricette che proponi sono straordinariamente belle e deliziose! Complimenti con tutto il cuore!
    Adesso che inizia l'estate e avrò tempo per stare ai fornelli, esaminerò con cura il tuo blog e mi dedicherò a realizzare tutto ciò che mi tenta (e so già che sarà tantissimo O_o)!!!
    Baci!
    Frannie.

    RispondiElimina
  3. sembra davvero cremosissimo.. che voglia!

    RispondiElimina
  4. ciao, non mi è chiaro se le prugne devono essere fresche oppure quelle disidratate.
    Grazie
    PS: la torta è davvero magnifica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roberta cara, perdona il ritardo, sono disidratate...Grazie per la visita..un bacio!

      Elimina
  5. so di cosa parli...ho scoperto i far breton più di dieci anni fa in un lungo viaggio in bretagna in moto... danno dipendenza e chili di troppo...

    RispondiElimina
  6. Ciao Claudia :)
    Non sono ancora riuscita ad assaggiarlo nonostante le tante vacanze francesi... sarà ora che mi decida a farlo di mio?! Le foto sono un incanto e la consistenza è pura voluttà.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti assolutamente! è davvero buono..una consistenza diversa dal solito..! dai aspetto la tua ricetta! un abbraccio!

      Elimina
  7. La Bretagna è tra i miei sogni e lì rimarrà per molto tempo ancora....mi accontenterò di una fetta di questa splendida torta!
    Claudette

    RispondiElimina