Biscotti

Gallette al farro e olio extravergine d'oliva con confettura di prugne

17/10/13 08:23


Arrivo tardi, lo so..mi meraviglio del modo in cui, nonostante il fatto che possiedo il libro, io possa trascurare un tesoro colmo di tali ricchezze con totale negligenza. 
Imperdonabile, anche perché al giorno d'oggi molto sono apprezzate le preparazioni che fanno a meno di uova e latticini, in una botta sola.

Sì ,certo, questo è possibile se il mago dietro ai fornelli è Luca Montersino. 
Avete preparato una frolla dalla texture impeccabile e senza aver ricorso all'uso di burro, nè uova?
La ricetta è sua. C'è poco da indagare, certo ce ne sono tante, ma la sua, è perfetta (ma và?)..
Ammetto di essere scettica (lo scetticismo dura tipo 5 secondi) e immagino capiti un po' a tutti quelli che si mettono all'opera sapendo di andare a realizzare un prodotto senza i suoi ingredienti cardine.
Insomma una frolla senza burro, nè uova..ma è un sogno! e poi è davvero salutare! sono croccanti, profumati, e hanno un sapore rustico che ricorda i biscotti di una volta..
La ricetta l'ho appena modificata per renderla ancora più rustica..insomma per farla come piace a me..;) non preoccupatevi la consistenza alla fine rimane la stessa, forse un po'meno fine per la mia personale aggiunta di due tipi di farina di mandorle.

Ingredienti e dosi per 50 pezzi

120 g di farina di farro integrale da agricoltura bio
50 g di farina di mandorle
13 g di farina di mandorle tostate (con la buccia)------------------- (se volete utilizzare interamente farina di farro, omettendo le mandorle, la dose sarà quindi di 183g)
95 g di zucchero grezzo di canna
25 g di olio e. d'oliva (delicato)
25 g di olio di semi
45 g di acqua
5 g di lievito per dolci

Fate sciogliere lo zucchero nell'acqua, unite quindi il lievito, i due tipi di olio e infine la farina di farro e quelle di mandorla.
Amalgamate bene con una spatola in gomma.
Quando avrete ottenuto un composto omogeneo disponetelo su di un piano da lavoro infarinato e create una palla.
Assottigliate il preparato tra due fogli di carta da forno e fate riposare in frigorifero almeno un'ora ( giudicate poi dalla consistenza l'effettiva facilità di lavorazione, se vi dovesse sembrare troppo morbida lasciatela riposare ancora).
Quando sarà pronta per essere stesa, prelevatela dal frigorifero e portatela allo spessore che desiderate, vi consiglio non più di 1/2 cm.
Fate cuocere su un foglio di carta Silpat o carta forno a 180°C per circa 15-17 minuti.
Una volta sfornati, lasciate raffreddare e farcite a piacere.



Può piacervi anche

5 commenti

  1. Una delizia rustica che profuma di casa e di autunno, mi piacciono tantissimo le tue gallette, complimentissimi!

    RispondiElimina
  2. A quale libro di Montersino ti riferisci?La frolla senza burro è un idea fantastica grazie!!

    RispondiElimina
  3. Eh sì che è un sogno! Non ho mai usato questo metodo nè lo conoscevo, non mi resta che provare..:)
    grazie per la condivisione, a presto! :)

    RispondiElimina
  4. Da rifare prestissimo...anche nella tua variante!!! O mamma...mi mangerei un biscottino adesso...

    Ciao
    Silvia

    RispondiElimina