Dolci Sardi

Su pistoccu drucci (biscotti con la copertura di glassa)

22/10/13 18:09


C'e quello salato, meglio conosciuto come "sfoglia di pane pistoccu" e c'è quello dolce, tipico del Campidano, in particolar modo Sinnai e Quartu Sant'Elena.
Molto simile a su pistoccu sardu, c'è anche "su pistoccu 'in sa cappa" confezionato invece solitamente a Oliena (sito in provincia di Nuoro).

Questo tipo di dolce scandiva cerimonie come il battesimo, il fidanzamento e anche le nozze.
Ha forma rettangolare e la consistenza è morbida e spugnosa come quella di un pan di Spagna.
La sua caratteristica principale consiste nella cappa o glassa in italiano.
Con questa infatti si ricopre la parte superiore del dolce con un pennello, su sciroppu a puntu può essere lasciato bianco ma più di frequente gli si conferisce una colorazione marrone con l'aggiunta di cacao in polvere (in uso a Quartu Sant'Elena) oppure caffè (a Sinnai).
Lo sciroppo invece senza l'aggiunta di cacao o caffè costituisce su pistoccu in sa cappa Olianese, preparato inoltre con l'amido di frumento al posto della farina.
Curioso sapere anche che su pistoccu drucci veniva consumato rigorosamente insieme a una generosa tazzina di caffè.

10 uova
250 g di zucchero
250 g di amido di frumento

Per la glassa

200 g di zucchero semolato
100 g di acqua
250 g di zucchero a velo
(qualche goccia di aroma ai fiori d'arancio) io l'adoro e l'ho aggiunta..

Fate montare le uova (preferibilmente a temperatura ambiente) insieme allo zucchero per circa una mezz'ora.
La spuma dovrà risultare ben chiara e ferma.
A questo punto con movimenti delicati e decisi, dal basso verso l'alto, incorporate l'amido di frumento setacciato.
Versate il composto con molta delicatezza in una teglia quadrata ricoperta con carta da forno (40x40).
Infornate in forno già caldo a 175-180°C per 35-40 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare.

Preparate la glassa

Fate uno sciroppo con acqua e zucchero, portate il tutto a una temperatura di 107°C.
Versate lo sciroppo sopra lo zucchero a velo e mescolate. (unite l'acqua ai fiori d'arancio a questo punto se la gradite)
La glassa è a questo punto pronta per glassare su pistoccu.




Può piacervi anche

14 commenti

  1. Mamma mia, buoni devono essere! *_* Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale! Sono sofficissimi...provaci!

      Elimina
  2. Potrei morire per un dolce così pieno di varianti e così pieno di tradizione... Sono letteralmente impazzita d'amore, sappilo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marina cara, allora preparati perché ho intenzione di dedicarmici meglio ai dolci della mia tradizione...sono un patrimonio assolutamente da conservare e divulgare! sono felice che ti piaccia questo dolce..provalo! la sua morbidezza ti sorprenderà! bacio.

      Elimina
  3. Il tempo passa e il tuo blog mi sorprende ancora per la sua eleganza essenziale. Questa ricetta è fantastica.

    RispondiElimina
  4. Chissa' che buoni, con un bel caffe'!

    RispondiElimina
  5. Questi li conosco e li adoro! Si sciolgono letteralmente in bocca: una nuvola di bontà!
    Non conoscevo i particolari sulla glassa e i diversi pistoccu.

    RispondiElimina
  6. Com'è invitante quella glassa! Tra questa, cacao e caffè non saprei proprio quale scegliere :)

    RispondiElimina
  7. Che bello e che buono, conosco bene la Sardegna e la sua stupenda cucina, ogni estate vengo in vacanza proprio a Sinnai e ogni estate porto in Abruzzo quantità industriali di dolci Sardi e di fregola...

    RispondiElimina
  8. Ciao Claudia, scopro un po' per caso il tuo blog, questo fine settimana devo fare il pistoccu, e stavo cercando delle varianti per la cappa e sono capitata nel tuo blog, ovviamente ho deciso di seguirti, non potevo non farlo!

    RispondiElimina
  9. Buonissimi! Ho provato la tua ricetta e ho fatto un figurone con mamma e suocera!

    RispondiElimina
  10. E il cacao qd lo aggiungo? Grazie mille per la ricetta squisita...

    RispondiElimina
  11. Ciao.. Complimenti per lecricette soprattutto quella de su pistooccu.. Volevo chiederti qd lo dovrei aggiungere il cacao.. Per la glassa dico.. Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sarah..il cacao va aggiunto insieme all'altro ingrediente secco ovvero lo zucchero a velo, magari li puoi setacciare insieme..tieni conto che con il cacao (in piccola percentuale) sono caratteristiche di Quartu! Grazie!

      Elimina