Crema al burro e zucchero

Torta di rose (..quella di Montersino ;)

13/11/13 18:18



Dal libro "Croissant e biscotti" una meraviglia "briochiosa" firmata Luca Montersino, assolutamente da non perdere.
Soffice e profumata, sarà una rosellina tira l'altra...vi fidate?


Per la basta brioche:

500 g di farina 400W (una farina forte)
80 g di latte intero
15 g di lievito di birra
180 g di uova
70 g di zucchero semolato
15 g di miele
8 g di rum
190 g di burro morbido
8 g di sale
2 g di scorza di limone
1/2 bacello di vaniglia

Per la crema al burro

100 g di burro morbido
100 g di zucchero a velo
5 g di rum
1/2 baccello di vaniglia

Impastate nella planetaria attrezzata di gancio la farina, il latte, il lievito di birra, le uova, il miele e lo zucchero semolato.
Quando l'impasto sarà ben liscio ed elastico, incorporate poco alla volta il burro in pomata e quando anche quest'ultimo sarà stato ben assorbito dall'impasto completate con il rum, il sale e gli aromi.
Coprite con pellicola e trasferite in frigorifero a riposare per un'ora. (il maestro non riferisce tempi, ma ho stabilito questo tempo semplicemente provando).

Preparate a questo punto la crema sbattendo in una ciotola con un cucchiaio il burro in crema con lo zucchero a velo, il rum e la vaniglia fino ad ottenere una crema bianca.

Togliete l'impasto dal frigo e lo stendetelo ad uno spessore di 2,5 mm, formando un quadrato di 50x50 cm di lato.
Spalmate sopra con l'aiuto di una spatola a gomito la crema di burro e zucchero e arrotolate dal lato più lungo, ottenendo un cilindro.
Rimettete in frigo per un'ora.
Trascorso questo tempo, tagliate il tronchetto in rondelle di 3 cm di spessore. 
Disponete tali rondelle a cerchio in due teglie da 18 cm di diametro e lasciamo lievitare fino al raddoppio, nel forno spento, lucina accesa.
Infornate a 180°C in forno statico preriscaldato per 20-25 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare.
Completate spolverando con lo zucchero a velo.




Può piacervi anche

8 commenti

  1. Non ci crederai mai, ma io quel libro ancora non l'ho comprato! Non sai quanto mi sto mordendo le mani per non averlo fatto, soprattutto adesso che ho visto la meraviglia che hai creato!
    Un abbraccio

    PS vista l'ora mi è venuto anche un certo appetito...

    RispondiElimina
  2. bello...soffice e buono....cosa vuoi di piu' da un dolce????

    RispondiElimina
  3. Burro in pomata?mi sfugge cosa sia...puoi illuminarmi? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicoletta, il burro in pomata è il semplice burro lasciato ammorbidirsi a temperatura ambiente (oppure ammorbidito attraverso lo sbattimento, per esempio di un cucchiaio).
      La necessità nasce, laddove è ovviamente possibile utilizzare anche un forno a microonde, quando abbiamo bisogno di utilizzare un burro cremoso ma che al contempo mantenga tutta la sua plasticità, consistenza assai difficile da ottenere con il forno a microonde appunto, dal momento che si rischia di perdere questa caratteristica fondamentale.
      Ricapitolando puoi; lasciarlo a temperatura ambiente prima di utilizzarlo;
      Riporlo in una ciotola e ammorbidirlo con un cucchiaio, attraverso la forza e il calore generato dal movimento, il burro si ammorbidirà divenendo morbido, pomata. ;-)

      Elimina
  4. ...cercando in rete la ricetta di questa torta firmata Montersino, mi sono imbattuta nel tuo blog.......complimenti, mi piace!!!!!!!! Mi unisco con piacere ai followers.....e replico il tuo esperimento! Grazie per la condivisione.....e piacere di conoscerti! Ciao e buona giornata...Marika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marika, benvenuta nel bistrot..grazie a te per essere passata di qui! Un abbraccio!

      Elimina