Pani e Co..

Les petits pains au lait ....and save the date!

09/10/14 09:15


Mancano due mesi al mio matrimonio. Stanchezza a piene mani e stress che poco a poco si scioglie per via dei numerosi impegni che pian piano si colmano...forse è per questo che ultimamente sto in fissa con le colazioni :)
Sta diventando a tutti gli effetti il mio pasto principale (e preferito) della giornata. Certo che dà una carica non indifferente..sino a qualche anno fa sottovalutavo la colazione...due biscotti, mezzo bicchiere di succo di frutta..tutto di fretta, tutto sempre non abbastanza..per via dei tumulti nello stomaco che iniziavo ad avvertire alle dieci appena del mattino..
Sarà che in questi mesi ho avuto bisogno di carica ed energia a sostegno di tutta la giornata, così, ho fatto pieno di ricette deliziose e ovviamente home-made, con le quali abbracciare serenamente la prima mezz'ora della mia giornata per caricarmi di forze.
Purtroppo sono rare le volte in cui ci si può trattenere così a lungo per il tempo della colazione..ma devo ammettere che è un momento davvero speciale, durasse solo 10 minuti..alla fine, tutti abbiamo bisogno di qualche istante prima di svegliarci completamente no?
Ecco, allora perché non coccolarci ulteriormente con qualcosa di buono preparato dalle nostre mani, con ingredienti controllati e genuini? Il lato geniale della colazione è che puoi prepararla in anticipo, conservarla in barattoli, scatole di latta..e si conserva sempre fragrante..
Questi piccoli panini al latte (oltre ad essere dannatamente chic e parigini) sono il top per una colazione golosa e sana e manco a dirlo si conservano a lungo in contenitori ermetici conservando anche per qualche giorno sofficità e fragranza...anche se poi ci piace quando l'alternativa è scaldarli nel tostapane..aggiungere un velo di confettura....con velo di burro per i più golosi ...:) 


Ricetta tratta da "Un croissant a Parigi", Piccoli spuntini, Guido Tommasi Editore


Per 1 kg di impasto (circa 10 panini da 100 g)

560 g di farina 00
2 uova
10 g di lievito di birra fresco
100 ml di latte fresco appena tiepido (sostituibile con il latte di riso o di mandorle, o di soia..)
75 ml di acqua appena tiepida
3 cucchiai di zucchero 
100 g di burro morbido
4 g di sale
1 uovo per la doratura

Mescolate farina e zucchero nella ciotola della planetaria oppure disponeteli a fontana su di un piano da lavoro e versatevi al centro l'acqua e il latte nei quali avrete fatto sciogliere il lievito.
Stemperate il tutto, quindi unite le uova, e il burro a cubetti.
Impastate lavorando la pasta per circa 10 minuti, sino ad ottenere un composto liscio e che si staccherà dalle pareti.
Incorporate per ultimo il sale.
Fate riposare in una ciotola coperta da un telo di cotone per circa 3 ore.
Dividete quindi la pasta in dieci palline da 100 g ciascuna, appiattitela leggermente con il palmo della mano, piegate i due lati verso l'interno per il lungo e sigillate bene formando dei panini.
Dorateli con l'uovo sbattuto e fate lievitare per 45 minuti circa coperti con un telo di cotone.
Preriscaldate il forno a 190°C. 
Praticate con le forbici alcune incisioni per tutta la lunghezza del panino, quindi dorate di nuovo e infornate per 15-20 minuti.

Ottimi anche per sandwiches salati...;)



Può piacervi anche

5 commenti

  1. Eccola, la aspettavo! Ma come facevi a mangiare due biscotti e mezzo bicchiere di succo?!? Sarà che io la mattina sono sempre un po' a rilento, anche quando studiavo lo facevo dal tardo pomeriggio e dopo cena! Io mi sveglio abbastanza presto la mattina, ma perché ho bisogno di coccolarmi mezz'ora a far colazione, odio farla di corsa, odio non potermi sedere e gustarmi il mio caffellatte. Ogni tanto mi piace far colazione con calma in pasticceria ma se è la pasticceria a venire a casa mia sono ancora più contenta. Tantissimi auguri Clau!

    RispondiElimina
  2. Bhe sfondi una porta aperta, io vivrei di colazioni!
    meravigliosi questi panini...
    In bocca al lupo per il tuo matrimoni, dai che ci siamo! :)

    RispondiElimina
  3. Aaah, la colazione... Il momento che più amo della giornata, anche se la faccio da sola. Mi prendo il tempo che mi serve, mi faccio il caffè... E sì, anch'io amo avere qualcosa di fatto in casa da mangiare. Mi dà la caria giusta, e se mangio qualcosa di buono affronto la giornata in modo completamente diverso!!:)
    questa ricetta è una piccola coccola, davvero splendida! Bravissima!

    RispondiElimina
  4. Leggo solo ora... tra 1 mese ti sposi?! Che felicità!
    Auguri dolce Claudia, che sia per te l'inizio di colazioni impeccabili e romantiche come questa, di sicuro sarà un giorno speciale che porterai sempre con te.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina