vasocottura

Zuppetta di tagliolini Cipriani® in vasocottura con guazzetto mediterraneo

03/03/16 11:31


Mi sono invasata anche io. Vasocottura? sempre esistita. Moda del momento in fatto di cottura? Possibile.
Vero è che in una sola volta prepariamo una ricetta green, veloce e super nutriente. 
Quindi, è vero sì che può trattarsi di una moda gastronomica, ma ci piace. 
Specialmente se attraverso essa riusciamo a risparmiare tempo, denaro e a guadagnarci in apporto nutritivo.
Gli elettrodomestici protagonisti sono i classici fuochi (con l'aiuto della tecnica del "bagnomaria") il forno, con gradazioni delicate sino a 150°C e il forno a microonde..(sempre tappi in vetro mi raccomando!) poi va bé ci sono sempre i casi al limite che riescono a sfruttare persino il calore della lavastoviglie in fase di asciugatura..ma non voglio spingermi così in là..sappiate comunque che si può fare! :)
Fondamentale sarà la scelta del vasetto, l'importante è che regga il sottovuoto e che tutto sia assolutamente integro, tappi, guarnizioni, il vasetto stesso...
Inoltre se il vasetto è super figo come questi della Weck niente vi vieta di servire la porzione direttamente in tavola...eh son carini eh..
Ovviamente anche i tipi di cottura non sono da sottovalutare è necessario applicare sempre un po' di logica e buonsenso quando si tratta di tempistiche o di ingredientistica..inutile dire che i funghi sottovuoto non sono proprio da consigliare..per via delle tossine che liberano in cottura e che rischiano di compromettere la bontà degli altri ingredienti..oppure ingredienti di lunga cottura come patate o carote..a meno che non le sbollentiate appena prima di passare alla vasocottura.
Insomma in quel brodetto primordiale che ho preparato si respirano davvero tutti insieme i profumi della cucina Mediterranea.
Tutto si fonde, si mescola insieme creando un risultato finale di vero effetto, sia per il naso che per il palato.

Ma ritorniamo al concetto di "veloce".
Versatile anche da questo punto di vista infatti, vi permette di preparare tutto in anticipo, in modo da dover solo scaldare al momento del servizio, e tutto ciò senza compromettere il risultato.

La vasocottura in forno: potete utilizzare tre metodi;


A secco: vi occorre il vasetto, il suo tappo, le clips, il liquido (che può essere acqua, brodo, latte, liquore, olio,) quindi gli alimenti. 
Indicato per cotture lunghe di carni a temperature delicate , max 150°C, anche per due ore.


Senza tappo: in onore delle mug cakes, proprio per la cottura di impasti tipo torte
Sempre 150°C per tempi di circa 30-40 minuti e per gli ingredienti, spazio alla fantasia.


A bagnomaria: in questo caso il liquido anziché stare all'interno del vasetto, sta fuori, nella pirofila, nella quale andrete a posare i vasetti. Si usa ovviamente dell'acqua.
Questo tipo di cottura è più indicato per pesci in piccoli tranci, o verdure con temperature più basse, 130/140°C dai 15/20 minuti per il pesce sino all'ora per le verdure più coriacee.


La vasocottura sui fuochi


A bagnomaria: il risultato finale è simile a quello di una cottura a vapore.
Indicato per la cottura di uova o nuovamente pesci di piccola taglia o a trancetti sfilettati.
Vi occorre sempre il vasetto, con il suo tappo, la guarnizione, le clips, quindi gli ingredienti scelti, e la teglia o pentola con acqua a circa 3/4 d'altezza del vasetto.
La fiamma sarà di media intensità.


La vasocottura in forno a microonde: (o cottura sottovuoto in microonde)
Pollo, molluschi, verdure e crostacei ma anche carne sono alimenti consigliati, anche la pasta fresca o che richiede comunque brevi tempi di cottura.

Le clips dei vasetti weck ad esempio sono galvanizzate, motivo per cui non c'è il rischio di scintille nel forno a microonde. Importante è comunque che siano ben puliti.

I tempi di cottura di sei minuti stimati sono veritieri dal momento in cui la cottura è sottovuoto, quindi velocissima.

Da tenere comunque sempre in considerazione che, fatto necessario e comune a tutte le tecniche di cottura sin'ora elencate, il prodotto a cottura ultimata prosegua chiuso la cottura almeno per 5 minuti prima della sua apertura.

Le cotture avvengono tra i 700 e gli 800 W per tempi mai superiori agli otto minuti.

Per consentirvi una facile riapertura del vasetto, a cottura ultimata, eliminate le clips e rimettete nel forno a microonde dando il tempo e il calore necessario affinché il vapore che si sviluppa all'interno del vaso ne permetta una semplice apertura. (2/3 minuti).

La mia ricetta è una zuppetta di tagliolini all'uovo Cipriani in un guazzetto di profumi mediterranei.

All'interno del vasetto ho messo: 100 ml di brodo vegetale (va bene anche l'acqua) 6 spicchi di pomodorini dolci sardi, mezzo spicchio d'aglio tritato fine, 1 acciuga dissalata, una manciata di pinoli, origano q.b , qualche listarella di peperoncino fresco a seconda del vostro gusto, un pizzico di fior di sale .

Ho chiuso il vaso e messo guarnizione e clips.
Forno a microonde 700w per 7 minuti.
Ho spezzato i tagliolini all'uovo, atteso i cinque minuti di riposo oltre il termine della cottura e aperto il vasetto.
All'interno ho messo i tagliolini spezzati e richiuso il barattolo.
I tempi di cottura dei tagliolini Cipriani sono brevissimi, 2 minuti.
Il che mi ha permesso di cuocerli anche senza fonti di calore dirette ma con il calore del vapore e dei profumi che si sono sviluppate all'interno del vasetto stesso.

Ho completato con qualche foglia di basilico fresco e una spolverata leggera di pecorino sardo semi stagionato.




















Può piacervi anche

2 commenti

  1. Grazie mille per tutte le dritte che hai passato.

    RispondiElimina
  2. Grazie a te per essere passata a leggere! ;)

    RispondiElimina